Montreal, in Canada, ha accolto più di 80 partecipanti da oltre 20 Paesi alla seconda riunione annuale della World Pancreatic Cancer Coalition (WPCC) dal 2 al 5 maggio 2017.

“L’energia, lo slancio e l’entusiasmo di quest’anno sono stati estremamente emozionanti e stimolanti per tutti noi”, ha dichiarato Julie Fleshman, JD, MBA, presidente del WPCC e presidente e amministratore delegato del Pancreatic Cancer Action Network. “È straordinario ascoltare le singole prospettive e idee dei membri della Coalizione e ancora più incredibile sapere la passione che tutti noi abbiamo per sensibilizzare insieme, come un’unica voce, la lotta contro il cancro al pancreas”.

Il Paese ha accolto a braccia aperte le oltre 40 organizzazioni che si occupano di tumore al pancreas. Le organizzazioni canadesi ospitanti, Pancreatic Cancer Canada Foundation e Craig’s Cause Pancreatic Cancer Society, hanno ottenuto il sostegno e i proclami di Justin Trudeau, Primo Ministro del Canada, e di Stephen McNeil, Premier della Nuova Scozia.

I partecipanti al secondo incontro annuale della World Pancreatic Cancer Coalition a Montreal, Canada.

“Questo incontro offre ai delegati una meravigliosa opportunità di discutere idee innovative sui metodi di diagnosi e sulle opzioni di trattamento del cancro al pancreas”, ha dichiarato Trudeau nella sua lettera di benvenuto ai membri della Coalizione. “Potete essere soddisfatti nel sapere che il vostro impegno sta facendo una differenza significativa nella salute e nel benessere dei canadesi”.

Nel corso di tre giorni, i partecipanti hanno esplorato le migliori pratiche di raccolta fondi e di advocacy, nonché le strategie di empowerment dei pazienti e dei caregiver, hanno ascoltato le testimonianze appassionate dei sopravvissuti al cancro al pancreas e hanno sentito parlare delle ultime tendenze della ricerca da parte di medici-scienziati di primo piano.

Kelly’s Heroes era una delle 40 organizzazioni che si occupano di cancro al pancreas presenti all’evento di quest’anno.

Il Comitato direttivo del WPCC intende individuare le modalità per sostenere questo tipo di condivisione di competenze e risorse nell’arco dell’anno, sulla base del feedback positivo fornito nei moduli di valutazione post-riunione.

I partecipanti hanno anche avuto il tempo di riflettere sui numerosi risultati ottenuti da ogni singolo partner della Coalizione e dall’insieme collettivo.

Tra il 1997 e il 2016, le organizzazioni aderenti al WPCC hanno finanziato circa 200 milioni di dollari in ricerca, pari a oltre 500 sovvenzioni individuali.

Dall’incontro inaugurale dello scorso anno in Florida, 10 nuove organizzazioni si sono unite al WPCC, in rappresentanza di Spagna, Germania, Grecia, Norvegia, Svizzera e Stati Uniti, portando il totale dei membri del WPCC a 62 organizzazioni in rappresentanza di 24 Paesi.

“Man mano che la Coalizione cresce in termini numerici e di forza, le organizzazioni aderenti collaboreranno a iniziative globali per sensibilizzare l’opinione pubblica ed evidenziare la necessità di maggiori finanziamenti per la lotta al tumore al pancreas”, ha aggiunto Fleshman.

Una delle attività principali della coalizione è la Giornata mondiale del cancro al pancreas (WPCD), che quest’anno si terrà giovedì 16 novembre. L’evento, della durata di un giorno, mira a sensibilizzare l’opinione pubblica mondiale sulla malattia.

Clara MacKay, consulente del WPCC, e Alex Ford del Pancreatic Cancer UK, sorridono durante l’incontro annuale del WPCC.

Durante la visita, i membri della Coalizione hanno partecipato a una serie di discussioni di brainstorming e pianificazione su come migliorare e ampliare l’opportunità di sensibilizzazione annuale. Ulteriori dettagli sulla Giornata mondiale del cancro al pancreas di quest’anno saranno resi noti nelle prossime settimane sul sito worldpancreaticcancerday.org.

Mentre la Coalizione mondiale contro il cancro al pancreas pianifica l’incontro annuale del prossimo anno e la Giornata mondiale contro il cancro al pancreas, le organizzazioni membri continueranno individualmente e collettivamente ad adempiere alla missione della Coalizione di promuovere un cambiamento trasformativo per tutte le persone colpite dal cancro al pancreas. Per saperne di più sulla Coalizione, visitate il sito worldpancreaticcancercoalition.org.

Di seguito sono riportate alcune citazioni dei membri della Coalizione in risposta all’incontro annuale, nonché le istantanee dell’evento sui social media.

Guardate altre foto della seconda riunione annuale della Coalizione su Facebook e rimanete in contatto con la Coalizione e la Giornata mondiale del cancro al pancreas sui social media.

Coalizione mondiale contro il cancro al pancreas: Facebook, Twitter e Instagram

Giornata mondiale del cancro al pancreas: Facebook, Twitter e Instagram

РLa nostra forza ̬ che impariamo gli uni dagli altri
– Tante informazioni: 2 giorni su 365 non sono sufficienti
– Siamo una famiglia, guidata dalla passione. È motivante vederci operare come un’unica persona.
– Noi, come gruppo, possiamo fare la differenza
– Se nel mondo clinico ci fosse la stessa unità che c’è nel WPCC, la vita sarebbe più facile.
– Nessun ego nella stanza: si tratta di tutti noi, non solo di un gruppo.
– Le grandi cose non si ottengono mai rimanendo nella propria zona di comfort!

 

Justin Trudeau, Primo Ministro del Canada, accoglie i membri del WPCC in Canada

 

Anche se di natura seria, la riunione del WPCC è stata all’insegna del divertimento e della produttività.

 

Un rappresentante del Regno Unito alza la propria bandiera a sostegno del WPCC

Membri di Pancreatic Cancer Scotland, ricercatori sul cancro del pancreas dell’Università di Glasgow e la famiglia Roberson degli Stati Uniti.

Pancreatic Cancer Scotland è stata fondata nel 2010 da un gruppo di pazienti, assistenti, infermieri e medici scozzesi per condividere la speranza, la conoscenza e l’azione nella lotta contro il cancro al pancreas.

Il team di Pancreatic Cancer Scotland collabora con i raccoglitori di fondi, i volontari e i sostenitori per sviluppare e far crescere l’associazione, con l’obiettivo di aumentare la consapevolezza e l’educazione sul cancro al pancreas e di sostenere i pazienti e le famiglie scozzesi colpiti dalla malattia.

L’associazione, storicamente guidata principalmente da volontari, ha recentemente intrapreso una nuova fase di crescita significativa, con una nuova struttura di personale per rafforzare e sostenere il suo sviluppo e lavorare per garantire che in tutta la Scozia chiunque sia affetto da tumore al pancreas abbia accesso a informazioni e supporto.

Fiona Brown di Pancreatic Cancer Scotland con i membri del clan Roberson, una famiglia americana che ha onorato i propri antenati e i membri della famiglia persi a causa del cancro al pancreas con un viaggio di 168 miglia attraverso la Scozia.

Fiona Brown ha partecipato alla riunione della World Pancreatic Cancer Coalition (WPCC) a Montreal nel maggio 2017, un paio di mesi dopo essere passata da volontaria a responsabile dello sviluppo a tempo pieno per l’associazione.

Ha dichiarato: “Ho conosciuto tante persone che sono state colpite dal cancro al pancreas, tra cui ho purtroppo perso due miei familiari, ma è stato davvero travolgente vedere e sentire la lotta globale che abbiamo contro il cancro al pancreas. Sono stato onorato di rappresentare il nostro ente e la Scozia all’incontro e sono stato ancora più ispirato da ciò che possiamo fare insieme come squadra. C’è una passione comune per cambiare la storia e le statistiche del cancro al pancreas, in modo che tutti noi conosciamo più sopravvissuti”.

Pancreatic Cancer Scotland è orgogliosa di essere membro del WPCC e di contribuire al suo lavoro e alle sue attività. Nel corso del prossimo anno, Pancreatic Cancer Scotland intende continuare a costruire lo slancio di gruppo che si è creato nei pochi giorni di Montreal, lavorando insieme, imparando gli uni dagli altri e collaborando.

“È così che possiamo sostenere l’obiettivo della coalizione di guidare un cambiamento trasformativo per tutte le persone colpite dal cancro al pancreas”, ha detto Brown.